Climbing Areas
METEO
SC STAFF
SardiniaPoint
Case vacanze
 
Nuove vie trad a Capo Pecora

Mar di Sardegna
parete sud, faraglione di Pta Scruidda, quota 40 mV/V+

Prima salita di Marco Marrosu e Sebastiano Salaris il 4/02/07

Disl.: 38 m; Svil.: 45 m; Materiale: cordini e una serie completa di
friend

Note: ottimo granito grigio, lavorato e con tacche e
fessure parallele

Accesso: da Fluminimaggiore seguire la strada che porta verso il mare
e svoltare per Portixeddu (indicazione) prima e per Capo Pecora
(indicazione) poi. Lasciare l’auto alla fine della strada, 13 km,
davanti a Capo Pecora, basso promontorio a forma di corno (Corru
longu, come è chiamato dai locali).

Avvicinamento: nell’avvicinamento si segue la tappa
C. Pecora - Scivu del sentiero Mar di Sardegna, perciò camminare
sempre lungo la costa, verso nord, attraversando prima una spiaggia di
ciottoli tondi (Cala Tramatza) per poi affacciarsi da un belvedere in
alto e vedere in lontananza una guglia che affiora dal mare, il
faraglione.

Arrivare sulla sommità del promontorio antistante la guglia. Da qui
camminare mantenendosi in alto per 50 m verso nord e scendere su un
ripido pendio, verso un blocco in bilico. Da questo si individua un
facile passaggio, omini, tra le rocce (I) che permette di imboccare
una cengia che porta al mare, davanti agli unici blocchi che
permettono di raggiungere a piedi la guglia senza bagnarsi
completamente.

Saltellando tra i massi si raggiunge il versante nord del faraglione,
1 h.

Linea: dopo un traversino sulla est la via segue integralmente la
parete sud.

Descrizione: per raggiungere l’attacco costeggiare la parete est
portandosi sotto una fessura strapiombante, a 5 m di quota.

Salire di un paio di metri e traversare a sinistra per raggiungere il
versante sud. Salire una fessurina per poi arrivare alla sommità di un
gradone con blocchi e portarsi sotto l’ultimo risalto, S1, 30 m, V;
salire il muro, V/V+ per poi raggiungere i blocchi della vetta dove si
costruisce la sosta, S2, 15 m.

Discesa: calata di 35 m nel versante est, cordino lasciato in
clessidra tra i blocchi della cima


Luna Rossa /parete nord, faraglione di Pta
Scruidda, quota 40 m – IV+

Prima salita di Marco Marrosu e Sebastiano Salaris il 4/02/07

Disl.: 35 m; Svil.: 38 m; Materiale: cordini e una serie completa di
friend

Accesso: come Mar di Sardegna

Avvicinamento: come Mar di Sardegna

Linea: larga parete abbattuta e bel camino verticale finale

Descrizione: appena raggiunta la guglia dirigersi verso la ovest. Da
qui è ben visibile la parete abbattuta del versante nord. Attacco a 5
m di quota. Entrarvi dentro passando da una fessura obliqua che vi si
dirige da sinistra verso destra e che si raggiunge dopo un passaggio
da boulder.

Seguendo una placca con fessurina si raggiunge la ripida parte finale
che si supera sulla destra (10 m sul versante nordovest) da un bel
camino, S1, 38 m, IV+.

Discesa: come per Mar di Sardegna



Maurizio Oviglia

Via San Tommaso d'Aquino 12

09134 - CAGLIARI - Sardinia - ITALY


www.pietradiluna.com - www.sardiniaclimb.com - www.up-climbing.com