Climbing Areas
METEO
SC STAFF
SardiniaPoint
Case vacanze
 

Istentales

(Istentales non ha una traduzione letteraria propria in italiano, e' comunque il nome di una stella della costellazione di Orione, usata dagli antichi pastori e contadini come punto di riferimento per la semina e i raccolti. E' la prima stella che vediamo al tramonto e l'ultima che sparisce all'alba).


mappa


zoom
Dove: Gutturu Cardaxius, un canyon suggestivo poco a monte di Cala Domestica, Buggerru
Chi ha fatto cosa: hanno chiodato una nuova falesia, già notata da molti, ma mai toccata da nessuno. Ci hanno pensato Giorgio Enne, Bruno
Fonnesu, Massimo Gessa e Flaviano Bessone
Quando: nella primavera (2006), all'inizio dell'estate il settore nord era già quasi pronto. Quello sud è stato ultimato nell'ottobre 2006
E l'hanno chiamata Istentales, perchè prima di tutto è un nome in sardo, come tutti quelli delle vie della falesia...e guai a mettere nomi continentali!
Ci si arriva seguendo la strada che da Masua porta a Buggerru e, poco prima di Cala Domestica, svoltando a destra in una stradina sterrata. Quindi seguendola per 2 km e mezzo sino all'inizio del canyon
Si parcheggia sotto le vie, attenzione che un sasso cadendo non vi buchi la carrozzeria... Meglio parcheggiare poco prima
Si cammina zero, scesi dalla macchina siete arrivati!
Che stile: verticale e strapiombante, generalmente su buone prese
Ricorda vagamente Castilandia, falesia di successo in quel di Domusnovas
I pregi: alcune vie veramente da non perdere, entusiasmanti, specialmente i 6c ed i 7a
I difetti: qualche via un po' troppo vicina all'altra e una via scavata (inutilmente)
Lunghezza: a volte 35 m, attenzione alla corda!
Per chi: per me, per te, per tutti...anche per i bambini, nonostante sulle vie più facili la chiodatura è troppo lunga per loro...
Astenersi: ottavogradisti scapoli... non c'è veramente nulla per loro
Consigliata: per chi prova, chi ama l'on sight e si diverte sui gradi dal 6a al 7a+
Materiale: almeno una quindicina di rinvii e una corda da 70!
Ideale dopo il mare in estate
Fresca d'estate, una bella brezza percorre il canyon a metà giornata, rendendo piacevole l'arrampicata dopo mezzogiorno
Fredda d'inverno, quando il sole la raggiunge raramente
Attenzione alle vespe, numerose nei paraggi ma innocue (se non provocate)
Gradi stretti non sono...ma giusti o larghi che li troviate pensate che in fondo state scalando e divertendovi sulla più bella roccia dell'Iglesiente!
Un ringraziamento da parte di tutti ai chiodatori, che ci hanno regalato questa bella falesia


Bruno Fonnesu
zoom


Giorgio Caddeo
zoom


Giorgio Enne
zoom