SARDINIACLIMB > RUOTA DEL TEMPO >Descrizione vie
  8 – Goblin (7c/7c+) 20 m
 
 

Chiodata da: Maurizio Oviglia, maggio 1990
prima rotpuntk: Maurizio Oviglia, maggio 1990
prima ripetizione: probabile Gianluca Piras
prima salita on sight: ???
prima rotpuntk femminile: non realizzata

Ai tempi gradata 8a, il primo della Ruota, fu presto svalutata dal suo stesso salitore a 7c+. Il problema di Goblin è il buon riposo che si trova a metà via, che toglie molta continuità alla via. Probabilmente, col tempo, la gradazione andrà ad assestarsi sul 7c se ci si ferma dopo le stalattiti e 7c+ (Supergoblin, Fabrizio Dessì 2002) se si prosegue su Modì sino in catena.
Goblin è una via poco omogenea ma con passaggi interessanti. Sfrutta i primi metri di Zupperman, quindi si impegna su un muro ad appigli lontani e movimenti strani (7a+). Dal buon riposo che segue (quasi totale) ci si può fermare alla catena sulla destra (così fatta la via prende il nome di “Piccolo Goblin”). Il passaggio che segue è un discreto rebus. Una serie di strane opposizioni (che un’attenta posa dei piedi rendono poco faticose) portano ad una tacca smartellata che occorre fissare (passo chiave). Dopo aver sollevato molto su i piedi segue un dinamico e infine un traverso a destra molto bello, quindi un ristabilimento sulle canne reso difficile dalla stanchezza. A questo punto si può proseguire su Modì o fermarsi, calandosi su un unico fittone da 14 mm con grillo.
Via di considerevole importanza storica per l’Iglesiente, Goblin è oggi una Cenerentola un po’ in disparte, superata in bellezza e celebrità da molte altre vie, della Ruota del tempo e delle falesie vicine.

leggi i commenti
lascia un tuo commento
vota la via




zoom