SARDINIACLIMB > RUOTA DEL TEMPO >Descrizione vie
  6 – Quicksilver (7a/7a+) 27 m  
 

Chiodata da: Maurizio Oviglia, febbraio 1990
prima rotpuntk: Maurizio Oviglia, versione originale (7b+) 2 febbraio 1992
prima ripetizione: ??
prima salita on sight: ??
prima rotpuntk femminile: Cecilia Marchi, ottobre 2003

Si tratta di un secondo tiro, che supera l’evidente pancia sopra la sosta di Amadeus nella sua parte sinistra. Originariamente la via era chiodata più centrale, e così fu risolta da Maurizio Oviglia, grazie ad un profondo monodito. Era un passaggio violento ma non molto lungo; la parte finale della via, molto bella, era valutabile 6c. I tentativi di ripetizione evidenziarono però la tendenza a spostarsi sempre più a sinistra, nel diedro camino, inizialmente molto sporco e non preso in considerazione. Dapprima fu spostato uno spit e infine la via fu richiodata dallo stesso Oviglia (2000 circa) più a sinistra e rigradata a 7a/7a+. Con questa versione la via è oggi molto ripetuta e propone una difficoltà compresa tra il 7a e il 7a+, esattamente come la vicina e più famosa Modì. Dopo aver salito Amadeus ci si porta sotto il tetto seguendo lo spigolo, quindi si traversa a sinistra in forte strapiombo su buone prese sino a buone cannette. Il passaggio che segue è faticoso, se non fatto con una discreta tecnica, utile anche a trovare punti di parziale riposo. Si traversa a destra in forte esposizione e ci si ristabilisce su un gradino (passo chiave). Si prosegue per una sezione a tacche verticali e si termina in strapiombo accanto ad un grosso ciuffo erboso.

leggi i commenti
lascia un tuo commento
vota la via




zoom