SARDINIACLIMB > RUOTA DEL TEMPO >Descrizione vie
  15 – Cobì (7b) 25 m
 
 

Chiodata da: Maurizio Oviglia, maggio 1991
prima rotpuntk: Maurizio Oviglia, maggio 1991
prima ripetizione: probabile Simone Carcangiu
prima salita on sight: ??
prima rotpuntk femminile: da realizzare
prima a piedi nudi: Maurizio Oviglia, aprile 2004


Cobì è una via che ha conosciuto vari rimaneggiamenti. Nella versione originale era il proseguimento di Narciso e, nell’attuale passaggio chiave, andava a destra raccordandosi a Magellano. Nel 1996 fu aggiunta una parte iniziale ed indipendente a destra di Narciso (6c+) e l’uscita indipendente, con una sosta tutta sua.
Cobì è una della vie più strane di tutta la falesia ed uno dei 7b più “solidi” della Sardegna… Difficilissima a vista (e sbagliata da quasi tutti i big, ancora oggi non si sa se mai fatta a vista), il passaggio chiave risulta anche molto difficile agli arrampicatori inferiori al metro e 75. Il primo a trovare un sistema alternativo sul passaggio dei rovesci fu Simone Carcangiu, che valutò il suo metodo (a sinistra della linea normalmente seguita) almeno 7b+. Svelare i movimenti di Cobì è un po’ come rivelare la trama di un bel film. Trucchi ed astuzie sono all’ordine del giorno, ma comunque sia la via rimane difficile ed ostica ai visitatori

leggi i commenti
lascia un tuo commento
vota la via




zoom