Climbing Areas
METEO
SC STAFF
SardiniaPoint
Case vacanze
 
<<<Torna alla Home Page

FABRIZIO DESSI'

Verrebbe facile da parte mia contare gli 8 nella bisaccia di Fabrizio (nato e cresciuto nell’hinterland cagliaritano) ed eleggerlo uno dei migliori arrampicatori isolani. Facile sì, ma pericoloso come un passaggio di blocco esposto senza crash pad! Qualcuno infatti si irriterebbe sicuramente per un “+” o un “b” e qualcun altro si sentirebbe poi offeso per essere stato dimenticato. A parte i rischi del mio mestiere, con i quali mi sono tuttavia spesso confrontato macchiandomi di reato di opinione, preferisco in ogni caso presentarlo diversamente. Parliamo del suo sex-appeal? Uhmm, conviene aspettare una redattrice per avere un parere più qualificato…speriamo qualcuna si sbilanci! Ma siccome qui sono ancora solo io a presentare, ci provo parlandovi di una persona che ha passato tutte le fasi della scalata isolana, dagli anni ’80 sino ad oggi, con immutata passione, costretto a cercare sempre nuovi compagni (atletici, senza panza, figli al seguito…possibilmente femmine…ma in mancanza d’altro hommines forzuti e di buone speranze) disposti a seguirlo. Certo, a Fabrizio piace la falesia e cerca indubbiamente la prestazione, il risultato sportivo. Difficilmente lo troverete dunque sui tiri hard-grit o psuedo-tali, o a costruire soste su arbusti in piena parete nord del Cusidore. E difficilmente vi dirà la seguente frase “a me l’8a non interessa, mi basta fare il 6a con eleganza…” Ad ognuno il suo, ma bisogna comunque riconoscere che Fabrizio, nel piccolo mondo dell’arrampicata isolana è una realtà…anzi una certezza!
Fabrizio Dessì
C'è una colonna sonora delle tue arrampicate o un musicista che ami
particolarmente?

Leggero(di Ligabue)

Un film o un regista?
I cento passi.

E uno scrittore o un libro di arrampicata che ti ha colpito?
Tanti anni fa mi regalarono un libro di Catherine Destivelle.

Quando hai conosciuto la scalata?
A proposito di dinosauri "come qualcuno ha detto", nel lontano 1987. Un
giorno G.L. Piras mi dice "ho iniziato ad arrampicare, vieni?"

E qual’è stata la scintilla?
Provare

Esiste una falesia dei tuoi sogni?
Ssi quella dove arrivo faccio due 8a a vista e un 8c in tre giri. Ma tanto o
è un sogno o sono sbagliati i gradi (qualcuno deve aver ricopiato male la
guida!)

E la tua preferita in Sardegna?
Ma naturalmente Villagreca!

Prova a spiegare il perchè...
Un mix di forza, tecnica, resistenza, testa.

E quella invece dove vai di solito?
Ultimamente a Cala Fuili. Altrimenti la Ruota del Tempo (chiaramente è questa la mia preferita) o Isili.

Sei mai andato a scalare fuori dalla Sardegna?
Corsica, Slovenia, Francia, Arco, Finale, Ferentillo, e quest'estate andrò in Spagna.

Quale posto ti ha colpito di più?
Verdon, Ceuse, Osp!

Un traguardo?
Riuscire a continuare il più a lungo possibile.

Un mito dell’arrampicata?
david lama. lo conosci? io l'ho conosciuto. impressionante.

E in Sardegna c'è qualcuno che ti ha particolarmente ispirato e che ammiri?
Gianluca, tu, Grazia, Matteo, “Campione”, Antonello, Antonio Pirri (si può non ammirarlo?), i due “simoni” (anche se uno momentaneamente, tutti lo speriamo e aspettiamo un suo ritorno, ha smesso), Enzo (cioè non è che lo ammiri e nemmeno che mi ispiri.....però.......!!), Rosy e tanti altri, ognuno per un motivo diverso magari.

Come vedi gli arrampicatori sardi?
Bene! C'è un bel fermento!
In questi ultimi anni vedo molta più gente che scala, si allena, finalmente!
per anni tanti parlavano e non facevano un c....... (hai presente inviperò
su "pietresupietre.net") ed a scalare eravamo sempre gli stessi.

Che importanza ha l'amicizia in arrampicata?
Tanta. Anche se a volte sono rimasto deluso. Ma chissà quanti ho deluso io?
Quest'ultimo anno l'ho passato quasi sempre con Roberta, Lucio e Matteo.
Splendidi.

Per te esiste ancora "la cordata" o scali con chi capita?
Scalo anche con chi capita, ma preferisco "la cordata". Quando ci si conosce
bene forse ci sono piu battibecchi (principalmente sono un rompipalle) ma con l'affiatamento si scala meglio.

Che tipo di scalata prediligi?
Strapiombo, muro verticale, tecnica, di continuità, con cambi di ritmo.
Detesto le vie di blocco. Non ci riesco. Praticamente prediligo quello che
mi riesce meglio. La storia della volpe e l'uva?

Hai mai provato vie che non abbiano
protezioni fisse?
Si ma poche volte. E’ un'altra cosa.

Quanto è importante per te sentirsi fisicamente in forma?
Molto. Altrimenti scalo di m...... fino a qualche anno fa mi potevo
permettere di strapazzarmi e scalare comunque. ma ormai...........

E se si, come tieni la forma fisica?
Dieta, poco alcool, e un pò d'allenamento (non tanto perche non
glielafaccio)

Se smettessi di scalare faresti?
Danza. Aikido(si scrive così?) ma non voglio mica smettere.

Che cosa ami di più della Sardegna?
Non lo so.

E cosa detesti?
Le persone piccole. non parlo di altezza!

La Sardegna sta vivendo un grande boom, tra gli arrampicatori continentali.
Ciò ti fa piacere o ti disturba?

Mi fa molto piacere. peccato che le amministrazioni comunali non si rendano
conto del potenziale che hanno a disposizione.

Secondo te, vivere e scalare altrove, aggiungerebbe qualcosa?
Scalare molto spesso altrove sicuramente si. Per vivere altrove mi devi dare
un motivo mooooolto importante.

Ti piace la concezione attuale della scalata?
Quale concezione? Ne esistono tante e ognuna si differenzia tanto dalle
altre, anche se poi il risultato è sempre quello di tirare sugli appigli. A
me piace principalmente scalare in falesia.

Se ti va, prova a dire cosa rappresenta per te il grado, nella scalata che
abitualmente pratichi.

Il grado serve ad indicare la difficoltà (bel casino!) di una via e quindi
se uno cerca di aumentare la difficoltà chiaramente cerca il grado.
Aabitualmente mi tronco le corna su vie di difficolta per me elevate, cerco
di fare sempre un piccolo gradino in +, ci riesco poche volte. ma ci provo!
Spesso me le tronco anche su vie di "GRADO" nemmeno tanto elevato!!

Cosa ne pensi del bouldering?
Che duro!

E le gare?
Quest'anno ho partecipato al campionato regionale dopo 10 anni. Stessa
tensione. Molto divertente. E poi servono a stilare le classifiche che tutti
agognano. Chi arriva più in alto vince.

Come vedi la Sardegna del futuro, sotto il profilo scalata?
Affollata.

Ma in fondo cos'è per te arrampicare?
Quello che voglio continuare a fare.