Lo scorso mese di Ottobre 2005 gli istruttori della Scuola di Alpinismo del CAI di Cagliari, Corrado Pibiri, Fabrizio Mei, Fabio Sanna, Vincenzo Carcangiu, con la fattiva e appassionata collaborazione di Giorgio Pusceddu, Paolo Pau e Fabrizio Lampis, individuano e, in regime di totale autofinanziamento, danno avvio ai lavori di valorizzazione della falesia “visitata” già da Maurizio Oviglia nel 1985.

Si decide di lasciare quasi inalterato il nome proposto allora da Maurizio. Nasce così L'Amante Stregata… dal Cai.

Dopo un paziente lavoro di pulitura emergono ben 4 settori. In ordine da sx a dx li abbiamo così chiamati:
- Saranno Famosi (con riferimento ironico ai nomi di già famosi alpinisti e montagne);
- Cinecittà (per non dimenticare la magia del cinema);
- C'era una volta...
(con i nomi di alcune tra le fiabe più belle);
- La cantina (per la fresca grotta ai piedi dell'omonimo settore nella quale si potrebbero conservare a temperatura perfetta migliaia di bottiglie di buon nettare).

I lavori, sentieri compresi, proseguono senza interruzione fino alla fine di marzo 2006 (quando piove si lavora nella grotta!) e alla fine contiamo quasi 70 nuovi itinerari di arrampicata. Tutte le vie, dal 4b al 8a/b, sono attrezzate con fittoni resinati da 8 e da 9; le soste “alla francese” con un fix ad anello da 10 e un fittone resinato sempre da 10. All'interno della grotta sono stati usati fix da 10 e placchette. Tutto il materiale usato è inox. Le vie più lunghe misurano 35 m e sono necessari fino a 14 rinvii e una longe.

Il direttore della Scuola
I.N.A. Corrado Pibiri