Climbing Areas
METEO
SC STAFF
SardiniaPoint
Case vacanze
 


Un tuono a ciel sereno

album fotografico

altri link su SHard Rock climb:
- classifica
- altre foto

Ecco come si può definire questa gara di blokki , che si è svolta in una valle tempestata di meteore di granito all’interno della quale è incastonato il bellissimo e quasi inconsapevole paese di Aggius , un luogo di persone pacifiche, la cui vita per due giorni è stata sconvolta da un orda di un centinaio di barbari blokkisti provenienti da ogni provincia sarda , dal milanese e perfino dalle lande germaniche, il tutto durante due giorni di inaspettato e benedetto bellissimo tempo . L’immonda moltitudine stabilitasi ad Aggius la sera del 20 novembre è stata accolta pacificamente dai locals, i quali sono stati ricambiati con lo svaligiamento totale delle scorte di birra annuali accumulate con fatica dallo stupito barista del posto. Dopo aver saccheggiato i bar aggesi i blokkisti si sono radunati presso un ameno parco pubblico disseminato di querce e tondeggianti blocchi di granito chiamato parco Capitza , dove si sono mescolati alla popolazione arrostendo carne d’ogni sorta di animale, assaporando il dolce Vermentino di Gallura e festeggiando fino a notte inoltrata .

Gara
Al risveglio domenicale il “Boulder Rumbe”si abbatte come un tuono sul paesello gallurese .
Dopo una veloce colazione i Barbari si lanciano con le loro divise arancioni verso l’inconsapevole monte. Come una colata di lava che scorre al contrario risalgono le pendici del monolite più grande della Sardegna(monte Pulchiana)e lì danno vita ad uno scontro epico fra la roccia e la pelle dei rudi scalatori di pietre. La giornata a parte i toni guerreschi si svolge stupendamente fra risate , applausi (per i più forti e per i novizi),qualche bestemmia subito censurata dall’inflessibile giuria (ehm!), e tanto tantissimo sano agonismo . Tutti tentano di domare ad ogni i costo il loro nemico numero uno, il BLOKKO, qualunque grado esso abbia e ce ne sono 28 e per tutti i palati. Alcuni temerari sfidano i blokki rossi (fino al 7 b+ ),
ma in pokissimi si avvicinano ai minacciosi blokki neri (dall’ 8 a in poi), che respingono tutti senza dar possibilità di appello .L’adrenalina scorre a fiumi quando M. Cabboi dando fondo a tutte le risorse muscolari fa letteralmente esplodere un blokko rosso davanti allo sguardo attonito dei partecipanti, che per un attimo interrompono il lavoro per applaudire la performance a scena aperta .
Dopo svariate realizzazioni e altrettante disfatte, stremati , si da fine alle gare di schiaffi con la roccia .

Premiazione
Alla fine della bellicosa giornata campale quando anche l’ultimo degli irriducibili depone i bicipiti , tutti al bar a fare rifornimento e a premiare i più impavidi scalatori.
Stavolta la colata scende quasi al buio nel senso giusto e si riversa nel bar del paese.
Dopo avere ristorato le membra si stila la classifica e inaspettatamente fra le donne vince “Grazia Fenu” (il dominio è assoluto svegliaaaa!)che conferma il fatto che sui blokki non tiene moltissimo ( uno schiacciasassi !).
Fra gli Uomini solleva i pugni al cielo Marco Cabboi che infligge mortale sconfitta al compagno di merende Giorgio Soddu battendolo ai punti dopo una sfida a suon di schiaffoni per fortuna dati tutti ai blokki. Alla fine leggiamo stupore sullo sguardo di tutti quando si annuncia che la premiazione avverrà con la particolare formula dell’estrazione fra tutti i partecipanti ma a giudicare dalla nostra incolumità fisica attuale sembra sia stata accettata di buon grado , quindi per la serie “la ciambella col buco ” si aggiudicano i premi più belli proprio i vincitori della gara . Alla fine ormai sfiniti, spellati , gonfi e premiati i barbari abbandonano il paese di Aggius per tornare alle loro terre,minacciando un pre estivo ritorno .
Ci dispiace per chi non c’era …
Grazie agli Sponsor in primis E 9 e poi Georock di Cagliari , Geolander di Oristano e infine Shardrock.com che hanno reso l’evento più, per così dire gustoso.
Grazie al comune e ai ragazzi di Aggius(Grandi !)e alla fantastica gente e ai blokki .
E soprattutto grazie al cielo che ci ha dato tregua lasciandoci due giorni di puro divertimento.

 

Arrivederci a presto.
Luigi , Vale , Leo
I Disorganizzatori