Climbing Areas
METEO
SC STAFF
SardiniaPoint
Case vacanze
 
 
 

La 'piccola Bottega degli Orrori'è una paretina tutt'altro che orribile, a poca distanza dalla chiesetta di San Giovanni di Domusnovas, una zona già strapiena di falesie. La sua chiodatura era stata iniziata addirittura nel 1988 da parte di Corado Conca che attrezzò le prime due vie e la battezzò con questo curioso nome, poi Mattia Vacca ne aggiunse subito un'altra, più difficile. La cosa però finì lì e la Piccola Bottega sprofondò nel dimenticatoio!

Ma nell'autunno 2000 Massimo Gessa, detto anche 'Gessetto', sotto la parete con scopi poco chiari, decise di iniziare il restyling della bella paretina.
Inizialmente fu solo in questa opera titanica, ma poi almeno gli amici più fedeli, colti da rimorso, decisero di dargli una mano. Il più forte climber di Assemini, Giampaolo Mocci, e il più forte di San Sperate, Alessandro Casti, si fecero subito avanti e sacrificarono intere domeniche per andare a chiodare lassù! La forza dell¹amicizia compie miracoli! E infine anche il sottoscritto mise la ciliegina sulla torta con la via più dura, che vi piegherà un poco le dita, almeno spero!

La scalata è violenta, come lo era nel 1988, sulle vie dal 6b in su. Ma piacevole, rilassante, su bella roccia grigia, e ben chiodata sui gradi facili. Le vie un po' brevi ma simpatiche. La falesia è in ombra dalla tarda mattinata. La si raggiunge in 15 minuti dalla chiesetta. Per altre informazioni guardate Pietra di Luna!



Massimo Gessa, autore di quasi tutte le vie,
su 'Il mago del Computer'
(6b) - (Foto Maurizio Oviglia)