Climbing Areas
METEO
SC STAFF
SardiniaPoint
Case vacanze
 
<<<Torna alla Home Page

Giorgio Mallucci

Romano, sulla scena dell’arrampicata da quasi 30 anni, questo discreto arrampicatore-alpinista è legato a doppio filo alla Sardegna. Fu infatti forse il primo, negli anni ’70, a tentare la salita dell’Aguglia, tentativo che si concluse con un pauroso volo e la fuoriuscita di vari chiodi. Giorgio e il suo compagno rimasero appesi ad un solo chiodo e decisero che era meglio non sfidare la buona sorte ulteriormente. Giorgio continuò però ad aprire, in Gran Sasso e sulle montagne del mondo, e naturalmente anche in Sardegna, dove ritorna regolarmente e dove ha saputo farsi molti amici tra gli arrampicatori isolani. E’ dunque con estremo piacere che ospitiamo le sue opinioni su Sardiniaclimb…

Giorgio Mallucci
Dove vivi?
Vivo a Roma.

Ami la tua terra o vorresti vivere altrove?
Amo molto la mia terra ma è cambiata sotto i miei piedi. Vorrei vivere in un posto più umano.

Come hai conosciuto la Sardegna?
Nel 1958 ,un lungo giro in tenda con mio padre.

Ci torni spesso?
Minimo tre volte l'anno.

Le rocce sarde, hanno qualcosa di speciale?
Le rocce da sole no ma, essendo inserite in un contesto speciale ,ne assumono le caratteristiche formando posti magici.

E se la Sardegna non avesse il mare?
Non può essere perchè la Sardegna è un composto inscindibile nel quale del mare senti la forza nell'interno, e dal mare senti la potenza dell'interno.

Ti piacerebbe vivere sull’isola?
SI

Qual è il posto che più ti ha impressionato?
Lula

C’è una via che da sola varrebbe un viaggio in Sardegna?
Più di una, ad esempio sulla guglia o su punta Cusidore.

E una che ti piacerebbe rifare?
Sinfonia dei mulini a vento (nel senso che ancora mi dispiace un poco di non essere riuscito a scalarla per primo).

E dove non torneresti?
non ve ne sono di posti dove non tornerei ,torno sempre da anni!

Se vivessi sull’isola cosa faresti?
Andrei in giro a scalare e tenterei di propagandare l'arrampicata in particolare verso i giovani.

Troppe vie degradano o valorizzano un luogo?
Dipende dalle possibilità del luogo, ritengo che si debba trovare un sano compromesso tra esigenze di fruizione-rispetto del luogo-logicità delle vie.

Ti sembra che sulle rocce sarde ci sia posto per tutti?
Si , ritengo tuttavia che debbano essere lasciati dei siti di avventura. Per mia vecchia convinzione credo che per questi posti non debbano essere neppure scritte le guide e che chi vi apre delle vie non debba cedere alla tentazione di divulgarle , lasciando così agli altri il piacere della riscoperta.

E per quanto tempo ancora?
Se si facesse come sopra detto, per quei siti per sempre. Per l'arrampicata sportiva senza nulla togliere all'avventura credo che ci siano spazi per molti anni a venire.