Climbing Areas
METEO
SC STAFF
SardiniaPoint
Case vacanze
 
 
 

Samugheo è un piccolo paese del centro Sardegna, famoso per i suoi bellissimi tappeti. Non distante dal paese si trova una suggestiva valletta con le rovine di un antico castello: il Castello di Medusa. Da tempo gli arrampicatori avevano notato le pareti calcaree che facevano da contorno al castello, ma a nessuno era mai venuta la voglia di iniziare a chiodare qualche cosa. Il primo a pensarci fu l'isilese Antonio Marino, che riuscì a coinvolgere l'amministrazione comunale del paese di Samugheo, che affidò a Simone Sarti la chiodatura di alcune vie. Parallelamente l'oristanese Marco Bussu attrezzava invece più a valle, accanto al fiume, nel settore da lui battezzato l'oratorio'. L'intera zona si dimostrava molto interessante e di un calcare molto bello e concrezionato. Ma i lavori, dopo solo un anno, si fermarono e la zona è rimase così com'è, con tanta potenzialità ma poche risorse per continuare l'opera di attrezzatura. Considerata la bellezza dei luoghi e delle pareti, bisognerebbe trovare un accesso più comodo, dato che il sentiero è molto ripido e franoso, e che il sentiero più lungo richiede anche più di mezz'ora per rientrare all'auto. Difficoltà non certo insormontabili con l¹aiuto del Comune, che così compierebbe lo sforzo finale per il rilancio di una nuova e bellissima zona di scalata, in un'area della Sardegna ancora poco conosciuta dagli arrampicatori.


Daniele Setzu in arrampicata nel settore La "Gola"
(Foto M. Oviglia)