Climbing Areas
METEO
SC STAFF
SardiniaPoint
Case vacanze
 

Andrea Mannias e Gianluca Piras sul terzo tiro di " Slow food ".
foto MATTIA VACCA

Era una vecchia idea di molti, quella di andare a vedere se alla Torre Cinzia ci stesse qualcosa di moderno... Ma poi nessuno si decideva a metterci il naso, e Andrea diveniva sempre più insistente con le sue pressioni: "Perchè non andiamo a rifare insieme la via Myriam del '79?" Io, preso da mille impegni, avevo sempre cortesemente rifiutato l'invito. "Mai dire mai" dice un vecchio adagio, ed eccoci che adagio - appunto - risaliamo la pietraia sotto la torre, in un torrido pomeriggio di agosto. Che è successo? Semplicemente mi hanno diagnosticato un'ernia cervicale e proibito di scalare per 2 mesi...così ho pensato che venire qui ad arrampicare su una via alpinistica non era proprio scalare...nè faticoso come aprire una via nuova! Ma, come temevo, fatta la vecchia via e constatata la presenza invasiva del muschio, l'occhio non ha potuto fare a meno di cadere su quello spigolo così aereo, di granito così "aranciamente" pulito... Me ne stavo in silenzio ed aspettavo rassegnato al mio destino la proposta di Andrea, che non tardò ad arrivare: "Senti, perchè non mi accompagni ad aprire questo spigolo dal basso e con gli spit? Tu non devi fare niente, solo guardare! Non ti affaticherai, te lo assicuro, sarà per te come stare in poltrona o sotto l'ombrellone al Poetto!" Le ultime parole famose! Seguirono quattro o cinque andate e ritorno, non so più, con gli zaini e molti spit piantati, caldo infernale e sudore a go-go. Andrea, pur tra mille dubbi, se la cavò egregiamente! Era nata la sua prima via aperta dal basso e ne era orgoglioso... Poi, si mise l'elemetto e l'armatura, e aspettò rassegnato le critiche dei ripetitori: gran brutto mestiere attrezzare vie! M.O


Giorgio Caddeo su " Slow food"
  Maurizio apre
la " Legge di Murphy "
 
Andrea, nella calda estate di Villacidro

Andrea farò il pilota!!!