Climbing Areas
METEO
SC STAFF
SardiniaPoint
Case vacanze
 
 




Angelo Baldino su "E' più facile scendere" (6c) (Foto Maurizio Oviglia)

Ultima scoperta per l’arrampicata sassarese è questo grande settore di Osilo, che già una decina di anni fà aveva ricevuto qualche visita dai local,
i quali si limitarono alla sistemazione di alcune soste per eventuali futuri progetti.
E’ nel duemila che vi approdo iniziando a valutare la roccia, rendendola accessibile e facilmente avvicinabile dal basso.
Comincio così in compagnia del mio amico Davide Berluti ad aprire le prime vie, seguito poi da alcuni chiodatori locali e da qualche ospite, creando 25 tiri dal 5b al 7a+, in prevalenza placche verticali e appoggiate più alcuni strapiombi. Le vie, tutte chiodate a fittoni resinati e con catene alle soste, vanno dai 7 ai 30 metri.
L’arrampicata è per tutti, ottima per chi inizia, piacevole per i più smaliziati.
La Muraglia è vicina ai centri abitati ed è sita in un bellissimo contesto paesaggistico.
In fase di sviluppo, ha ancora tanto da offrire ed è diventata in breve tempo la falesia di riferimento per i climber locali ed un ottima tappa per i visitatori.    
Marcello Mariano

Accesso: da Sassari uscire in direzione di Osilo e imboccare la nuova strada, lasciando la vecchia a destra.
Dopo 3 chilometri e mezzo dall’inizio della nuova strada seguire una stradina asfaltata sulla sinistra che prosegue diritta per 500m, quindi prendere a sinistra una seconda stradina che attraversa la linea ferroviaria con un ansa.
Si prosegue ancora, si scende un tratto cementato e si continua in direzione dell’evidente falesia (a destra) sino a parcheggiare in un prato al suo limite sinistro.
Si segue un ripido sentierino sul costone W riportandosi poi alla base delle rocce (10 minuti)

Simone Sarti libera
Free Trattallo (7a/7a+)
Foto Maurizio Oviglia

Veduta della falesia

Angelo Baldino
su "Manitù" (5c).
Foto Maurizio Oviglia