Occorre dire che negli ultimi anni il nostro ha abbastanza diradato l’attività. Forse i guai ai tendini…o semplicemente il matrimonio (eh, eh, eh), hanno indirizzato Luigi verso un’attività più ragionata ma sempre discreta. Le sue ultime vie hanno infatti avuto una gestazione abbastanza lunga e sono state portate a termine con diversi compagni nel giro di alcuni anni. Tra tutti ha avuto certamente un posto di riguardo Gianluca Piras, conosciuto attrezzatore di falesie e forte arrampicatore sportivo, con il quale Luigi ha messo a segno due belle vie su Punta Cusidore, la montagna delle montagne (dei sardi).

l desiderio di far conoscere le sue vie, in modo che vengano ripetute ed apprezzate, ha spinto Luigi a inviarmi le sue ultime realizzazioni. Ve le propongo tali e quali, nude e crude, in scarna forma-relazione come si faceva una volta, come amano fare tutti i rudi alpinisti. Ma per questa volta, invece delle solite immagini di nere sagome di culi tra i cespugli o contro il cielo, che solitamente usano fare gli alpinisti, troverete qualche bello scatto del bravissimo vertikal-fotografo Mattia Vacca, altro grande amico di Luigi. Sarà la volta che sulle “vie di Luigi” si formerà la coda?
A fianco: Luigi a Lanaitto
Foto Gianluca Piras